domenica 11 maggio 2008

Good Morning Sydney!!!

Eccoci finalmente al tanto atteso appuntamento (da chi non lo so, ma fa tanto da soap opera che mi piace molto!;-) con le news dalla terra dei canguri e non solo…
Con il proseguire del racconto scoprirete e scoprirò che l’Australia non è solo la terra dei canguri..(anche se personalmente di canguri non ho visto nemmeno l’ombra!)
Voglio fare un esperimento (spero vi piaccia, se no vi attaccate perché il blog è mio e faccio quello che mi pare..Eccheccazzo!=) Visto che non ho, almeno per ora, il tempo di scrivere ogni giorno le cose che mi sono già accadute, ve le scriverò come se mi fossero accadute da pochi minuti e non dopo una settimana in modo tale da trasmettere le mie sensazioni, i miei dubbi e qualsiasi cosa abbia provato in quell'istante come se fosse in presa diretta (anche se nel momento in cui vi scrivo so già come è andata a finire. Speriamo sempre bent!!!;-)
Ci eravamo lasciati a Dubai..
Lascio velocemente il deserto arabo con destinazione Bangkok.

Beh dopo la nottata a Dubai la stanchezza e la voglia di allinearmi con il fuso di Sydney mi hanno spinto nella seconda parte del mio viaggio a dormire un po’..A parte aver fatto colazione (che secondo il menu della Emirates doveva essere il pranzo ma in realtà l’ho mangiata alle 10 del mattino ora di Dubai, 8 ora nostra!) con questa roba qui

che era una roba dal sapore osceno (se vedete una cosa gelatinosa tra i pezzi di carne di colore biancastro, beh quella è cipolla e vi assicuro che n’era pieno!!!).Praticamente era pasta, carne (credo fosse pollo ma non ne sono sicuro! :-S), broccoli, carote e un centinaio di altre cose insieme.
Il viaggio è proseguito liscio anche perché ho dedicato un pò di tempo alla lettura della mia Lonely Planet e all'ascolto del mio mito indiano!!!;-)

Verso le 18.30 circa, ora di Bangkok, arrivo proprio nella capitale Thailandese
dove avevo un scalo tecnico della durata di un ora e mezza..
Remore della precedente esperienza decido subito di fare i controlli di sicurezza e presentarmi puntuale come un viaggiatore svizzero al gate pronto per essere imbarcato…Ovviamente se sto a raccontarvelo è perchè anche questa volta mi è capitato un “piccolo” inconveniente..Al controllo la tipa, dopo un discussione dove le mie parole erano “What? - don’t understand - mi hai rotto il c***o…vuoi parlare invece di mangiarti la lingua!?!?!? ”, mi spiega (con quell’inglese che era di sicuro peggiore del mio e ce ne vuole!!!) di togliere dallo zaino il pc (ma se c’è il metal detector perché devo farlo!?!?mah!). Quando finalmente capisco e passo sotto il metal d. succede l’impensabile…Un altro controllore (sempre di sesso femminile) inizia a perquisirmi. A parte che di solito ci sono controllori maschi per i maschi e controllori donne per le donne (ma anche se c’è solo la donna di sicuro questa cosa non è nulla di “trascendentale”) vi chiederete cosa mi sia successo...Beh il problema è che mi ha perquisito dappertutto e quando dico dappertutto intendo anche in mezzo....alle dita dei piedi…;-)Non so se mi spiego!!!
Rimasto sconcertato dalla cosa lascio la simpatica gente Thailandese pensando a come far passare le rimanenti ore di volo..Semplice: dormendo!

Il mattino seguente finalmente mi sveglio alle 5 ore di Sydney e mi godo l’alba da un aereo a 11000 metri d'altezza grazie al monitor e a quello che riuscivo a vedere dal finestrino..

Mi godo tutto l’atterraggio e finalmente arrivo alla mia destinazione sognata pensata e attesa da molti mesi..La prima cosa che noto appena sceso dall’aereo è l’attaccamento di questo popolo non alle tradizioni aborigene o alla natura, ma all’alchol!!!:-S Se a Dubai un intero duty free era dedicato all’oro, il duty free dell’aeroporto di Sydney sembrava una distilleria mancata…C’era di tutto!
Mi metto in coda per il controllo passaporti e già lì rischio di essere espulso dal paese (ufficialmente ancora non ero sul suolo Australiano!) perché ero al telefono e un tipo della sicurezza mi ha chiesto “gentilmente” di spegnere il cellulare entro 5 secondi..Visto che sembrava Chuck Norris non mi era rimasto che ubbidire alla cosa senza discussione!!
Passato il controllo metto il bollo del visto sul passaporto (è una cosa burocratica che serve, tra le altre cose, a fare la medicare cioè la tessera sanitaria australiana), prendo un po’ di soldi in contanti e, dopo aver fatto la scheda australiana, provo a chiamare al numero che mi avevano lasciato quando feci la prenotazione dell’ostello per sapere dove dovevo aspettare la navetta che doveva portarmi allo stesso.. A stento riesco a capire meeting point ma non avendo capito dove fosse ubicato (infatti chiedevo “ok meeting point..Ma dov’è sto c***o di meeting point!?!?!?”) mi faccio un giro dell’aeroporto e mi accorgo di una parete con su scritto a caratteri cubitali “Meeting point”!!Per giunta c’ero passato almeno 3 volte da là senza accorgemene!!!
L’autista del furgoncino era già lì che stava aspettando, oltre a me, altre persone da trasportare..
Dopo un giretto di 30 minuti circa in giro per Sydney per accompagnare gli altri, mi porta per ultimo (giustamente :-S) al mio ostello..
Il mio ostello è situato in un sobborgo di Sydney molto vicino al centro chiamato Kings Cross, zona famosa (fonte lonely planet) per i locali notturni non troppo “tradizionali”, per la presenza di prostitute e di ubriaconi (ma vi accorgerete come a Sydney, e credo in tutta l’Oz, gli ubriaconi stiano dappertutto!)
Vi dirò le mie impressioni sul posto nei prossimi post ma vi anticipo che è molto tranquilla come zona, abituato agli standard che contraddistinguono i relativi “quartieracci” italiani o Europei…
Vado alla reception e la ragazza (ovviamente in inglese) mi spiega come funzionano le cose, per esempio mi dice che c’è un codice di sicurezza per aprire la porta da usare la sera quando la reception è chiusa (ovviamente al momento non avevo capito un tubo, ma facevo finta di annuire compiaciuto della cosa!).L’unica cosa che capisco è stanza n.3 e quindi salgo subito nella mia camera per sistemare la roba..
Entro e vedo l’impensabile..Non voglio né descrivere la stanza né mettere le foto perché sono partito dall’Italia con un briciolo di dignità e voglio continuarla ad avercela almeno fino al mio ritorno..=)
Vi dico solo che era “un pò” disordinata!
I miei flatmates sono un inglese, un israeliano e (porca puttana!) un francese..(non gli ho fatto il poropopopopo) solo perché al momento nn era in camera..(lo so Cate ma me lo devo tenere buono perché ci convivo!)
Farò di sicuro un post sul GAB (Great Aussie Backpackers cioè il nome del mio ostello) per raccontare un po’ di questo posto e sulle persone che ci vivono, anche perché (adesso è + di 10 giorni che ci vivo) alla fine poi tanto male non è…
Lascio velocemente lo zaino (senza disfare nulla perché mi faceva schifo togliere i vestiti e lasciarli lì!) e con Elisa (ragazza italiana conosciuta sul forum e che mi starà ancora maledicendo perché sono stato io a suggerirgli l’ostello) inizio a fare un giro per Sydney.
Ovviamente la prima cosa che vado a vedere è l’opera House e l’Harbour Bridge…

Ma il tempo non era dei migliori (era nuvoloso) quindi mi sono ripromesso di ritornarci con il bel tempo per fare foto migliori!(non vi preoccupate che ho fatto altre foto...Abbiate pazienza c***o!!!=)
Poi ci raggiunge Riccardo (ragazzo di Traversetolo che, per chi non lo sapesse è vicino Parma) e dopo aver fatto pranzo e una birra a macca (che in parmigiano vuol dire aggratis e non un luogo o un paese come ho pensato la prima volta =) ci facciamo un giro per il centro (detto anche CBD=Central Business District, in pratica dove gira il cash!)

Questa è Darling Harbour, zona famosa per i centri commerciali, musei e i locali notturni..Non so chi di voi è stato a Barcellona, ma a me ricorda molto il Mare Magnum (cmq il senso del posto è quello: cioè zona commerciale con niente di particolramente interessante a parte l'aquarium che visiterò presto.)

Questa è la famosissima monorotaia di Sydney che fa un giro nel centro della città.
Io pensavo fosse a lievitazione magnetica ma alla fine è appoggiata su una normalissima rotaia.
Oltretutto non serve neanche come mezzo di trasporto perchè fa un giro che si potrebbe tranquillamente fare a piedi o usando gli efficentissimi (ma costosissimi) mezzi pubblici di Sydney. In pratica è più una cosa per turisti (infatti un giro, se non sbaglio, costa sui 15$!!!)
Questo è l'ingresso di Chinatown. Qua e in tutta la zona circostante sembra di essere per davvero in Cina...Sono come le formiche cioè dappertutto.
Oltretutto per le strade c'è un'odore nauseante dovuto ai loro piatti speziatissimi e dal contenuto oscuro!!!:-D (si nota la mia simpatia verso questo popolo ma non ci posso fare nulla: mi stanno sulle balle!!!)
Ritorniamo all’ostello e dopo una cenetta tranquilla usciamo con tutti gli altri per sfruttare i free drink in un locale qui vicino..Dovete sapere che qui la gente se non ha fatto l'aperitivo (perché se no è già in giro dalle 5.30!) esce molto presto (infatti erano le 9.30 e i locali erano tutti pieni) per poi essere a casa (almeno durante la settimana) per le 12 l’1 massimo per andare al lavoro il giorno dopo (dovremmo prendere esempio perché da noi se non sono almeno le 11 non vedi un’anima viva!)
Verso le 11.30 mi ritiro anch'io in ostello per dormire visto che dopo un viaggio di 2 giorni e dopo una giornata intera in giro, mi sentivo un tantinello stanco!:-)
E il mio primo giorno australiano finisce qui.
Per altre foto, news e avventure vi rimando ai prossimi post (no worries mates!;-)

Stay tuned!

5 commenti:

white noise ha detto...

benzo, ma ci sei entrato a chinatown o ti sei avvilacchiato?

come va col francese?
ti ha già preso a testate?
gli puoi incidere 4 stelle sulla schiena da parte mia?

grazie 1k

horsett ha detto...

Le tue reazioni all'arrivo in ostello sono...normali = D Mi sembra MOLTO POSITIVA l'abitudine aussie di uscire - e tornare!!!- presto la sera. Al rientro mi offri qualcosa a ...Macca? = DDDD ( risatona megagalattica!) Love

Dany ha detto...

Ormai ti prende x il culo anche la mamma di vito...Pensa un po' te..;-)).

P.s. E' normale che al metal detector ti chiedano di togliere il portatile...:-)

P.p.s Il discorso che le donne perquisiscono le donne e' una vacccata...

P.p.p.s. Il discorso del mare Magnum me l'hai fregato (vedi il mio primo post australiano).

:-P

Bent! ha detto...

X White

Ci sono entrato ma con la stessa velocita' me ne sono andato!!

Lui prende a testate me che sono italiano e per giunta calabrese: dopo la prima andrebbe in coma!!!=)
Veramente le 2 persone con cui parlo di + in inglese (si fa per dire!) sono lui e un altro francese pensa te...Sono messo male..
Cmq i poropopo glie lo faccio tutti i giorni per dargli il good morning!

X horsett
Innanzitutto buona festa della mamma!
Poi Macca vicino a Sala Baganza o Macca vicino Fornovo???=)

X Dani
Io almeno sono autoironico e non rompi balle come te!;-)
PS Nuova cazzata che spari: in 2 aereoporti (Fiumicino e Dubai)con 80 controlli che ho fatto,non me l'hanno fatto togliere nemmeno una volta..Se no a che cavolo serve il M.D.???
P.P.S. In tutti gli aereoporti europei in cui sono stato e' sempre stato cosi'..Persino a Lamezia c'e' un uomo e una donna...=)E' poi non ho detto che sia una cosa strana trovare uno solo, ma a me non e' mai capitato!
P.p.p.s. Hai ragione!;-)
P.p.p.p.s. Se continui a rompere il cazzo ti cancello i tuoi futuri commenti visto che ho il potere di farlo!!!!=)=)

horsett ha detto...

Grazie x gli auguri, molto graditi! Non era mia intenzione prenderti in giro I was joking = D Mi divertono i giochi di parole e cmq, benchè abiti a Pr da quando avevo circa 6 anni, mi sono trovata talvolta in difficoltà con espressioni ( es. uscire in spada ) o termini ( es. sgruso ) Love